Month: Giugno 2024

code-switching

Il code-switching: quando i bilingui mescolano le due lingue

Il pregiudizio dei pregiudizi sul bilinguismo “Se non impara bene l’italiano, poi farà confusione tra le due lingue”, “Non vorrai mica che parli metà in una lingua e metà nell’altra?”, “Se gli parli in inglese poi mischia le parole”. Queste sono solo alcune delle perle di saggezza che i genitori che affrontano la sfida del bilinguismo si sentiranno dire. Non una sola volta, e non da una sola persona. Il fenomeno del code-switching, che è tipico del bilinguismo (non solo di quello infantile!!!) è uno dei pregiudizi più comuni e diffusi. Uno dei miei figli dice ancora “perchè di…” invece che “a causa di” usando il costrutto inglese “because of” in italiano. Potrei farvi altri esempi che riguardano l’applicare l’ordine lessicale dell’inglese all’italiano, ma anche, e soprattutto, quello di inserire parole inglesi in frasi in italiano, che viene definito code-mixing, o code-borrowing. Ogni genitore che decida di esporre un bambino a due o più lingue deve aspettarsi episodi del genere. Ora vi spiego perché dovete pure esserne contenti!